Sviluppate i deltoidi grazie a questo esercizio unico – Sprinter

Sprinter

Michael Johnson

Nell’estate del 1996, tutti guardavano i Giochi Olimpici ad Atlanta e l’attenzione di molto venne attratta da Michael Johnson. L’uomo più veloce al mondo con uno stile di corsa specifico e con le scarpette d’orate Nike ha vinto nelle gare di 200 e 400 metri, con un vantaggio simile a quello con cui oggi Usain Bolt batte i propri concorrenti. Oltre al fatto di essere stato un fenomeno dello sprint, Johnson aveva una muscolatura eccezionale – proprio quella che oggi potete ammirare nelle competizioni maschili di Physique.

Durante ogni slow motion dei suoi sprint, ciò che attirava l’attenzione erano le sue spalle. Deltoidi, grandi e rotondi, le cui fibre venivano evidenziate durante ogni movimento del braccio. Sembrava quasi che vincesse grazie ad un ulteriore aiuto delle spalle.

Johnson non era un atleta specializzato negli allenamenti bodybuilding, ma aveva comunque delle spalle talmente sviluppate da avere il rispetto da parte di ogni bodybuilder. L’esercizio Sprinter molto probabilmente è stato ideato grazie all’influsso delle movenze degli sprinter in azione.

 

 

Come eseguire questo esercizio

Prendete un paio di manubri, usate il peso che di solito usate per i curls oppure per i lateral rises. Piegatevi nei fianchi tenendo la schiena dritta ed inclinatevi affinché il torso non sarà a 45 gradi in rispetto al pavimento. Sollevate un manubrio di fronte a se, il gomito punta verso il pavimento, tenete l’altra mano dietro di se. Svolgete uno swing controllato con i manubri affinché le mani non cambiano posizione (quella di fronte va indietro, quella di dietro va in avanti). Tenete i gomiti leggermente piegati e non ponete resistenza al movimento torcente che sentirete durante ogni swing.

 

Sprinter2

Usate piuttosto questo moviemento per poter sollevare il manubrio più in alto. Ripetete i movimenti affinche non raggiungete il numero di ripetizioni predefinito – una ripetizione è un movimento completo che comprende uno swing avanti e indietro con ambedue le mani. Lo Sprinter attiva in un modo eccezionale la parte anteriore e posteriore del deltoide, mentre in combinazione con i lateral rises e lateral press può essere un allenamento completo per le spalle. E dunque…manubri nelle mani…e sviluppate i deltoidi!

Per questo esercizio sono ideali i nostri manubri ottagonali con pesi da 2,5 fino a 40 kg:

 

40

 

Lascia un commento